La nuova giunta comunale: chi sono e quali deleghe per il sindaco Sabadini e per gli assessori Borghi e Rambelli

Il neoeletto sindaco di Sant’Agata sul Santerno Riccardo Sabadini ha nominato la nuova giunta: insieme al primo cittadino, al governo dell’amministrazione comunale ci saranno la vicesindaca Lilia Borghi e l’assessore Enrico Rambelli.

Il sindaco Riccardo Sabadini

Nato a Ravenna il 13 febbraio 1982, Riccardo Sabadini risiede a Sant’Agata sul Santerno dal 2016. Sposato con Jessica, padre di Giorgia e Tommaso, è laureato in scienze dell’informazione e ha circa 20 anni di esperienza in ambito informatico, dal networking alla programmazione; da qualche anno si occupa di consulenza informatica. Ha collaborato con le testate giornalistiche Il Resto del carlino e Setteserequi; è appassionato di sport, in particolar modo di basket che ha praticato per 25 anni, e ha ricoperto il ruolo di dirigente sportivo e telecronista per circa una decina d’anni.

Il sindaco ha tenuto per sé le deleghe a rapporti istituzionali, sicurezza e polizia locale, personale e organizzazione, sistemi informativi, bilancio, tributi, enti e società a partecipazione pubblica, associazionismo e volontariato, urbanistica ed edilizia privata, lavori pubblici e patrimonio.

Lilia Borghi

Lilia Borghi è nata a Lugo il 17 aprile 1945 e vive a Sant’Agata sul Santerno dal 1980. Sposata con Quinto e madre di Massimiliano e Mattia, Lilia si è affacciata al mondo lavorativo come imprenditrice agricola prima e come gestrice dei locali «Bowling» dal 1987 al 2004. Per breve periodo è stata volontaria nelle scuole. Nominata inizialmente assessora esterna il 22 giugno 2009 dal sindaco Luigi Amadei, ricopre la carica di vicesindaca dal 2012.

Avrà le deleghe a servizi educativi, attività produttive, istruzione e formazione professionale, pari opportunità, sanità, servizi sociali e assistenziali, politiche per l’immigrazione e politiche per la casa e edilizia residenziale pubblica.

Enrico Rambelli

Enrico Rambelli, 36 anni, si occuperà invece di ambiente, cultura, turismo, sport, politiche giovanili e scambi culturali. Enrico è cresciuto a Sant’Agata dove ha frequentato le scuole fino alle medie. Ha giocato per l’Ac Santagatese, dove in seguito ha anche allenato. È perito tecnico agrario e dal 2012 laureato in viticoltura ed enologia. Ha lavorato come operaio addetto alla raccolta di frutta e dopo la laurea ha svolto un’esperienza biennale presso una multinazionale; dal 2012 lavora come consulente tecnico commerciale presso numerose cantine della regione.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *