Prima il triangolare di calcio poi la donazione dell’Associazione celiachia alla Gastroenterologia di Imola

L’Associazione italiana celiachia Emilia-Romagna (Aic) ha donato 1.000 euro alla Gastroenterologia dell’Ausl di Imola.

Si tratta del ricavato del triangolare di calcio giocato ad aprile tra Aic Emilia Romagna, Nazionale italiana sindaci e Vecchie glorie Imolese.

La donazione servirà all’acquisto di materiale monouso per endoscopia digestiva.

La consegna è avvenuta al professor Pietro Fusaroli, direttore della Unità operativa di gastroenterologia ed endoscopia digestiva, da una rappresentanza dell’associazione.

La dichiarazione del presidente regionale Aic Davide Trombetta, per l’occasione accompagnato dai consiglieri imolesi Dino Alverni e Emanuele Tigrini:

«Siamo orgogliosi di questa iniziativa realizzata a favore dell’ospedale: siamo riusciti a coinvolgere tanti volontari, le istituzioni e la città di Imola per una giornata di festa e di sensibilizzazione. Donare strumentazioni nuove ad un ospedale significa donare benessere e cure a tutta la cittadinanza ed in particolare ai pazienti celiaci, ai quali come Aic Emilia-Romagna dedichiamo tutti i nostri sforzi. L’evento di aprile è stata anche una bellissima occasione per stringere nuovi rapporti e conoscenze con le istituzioni imolesi, che ringraziamo di cuore per la loro disponibilità e il loro sostegno. Un grande grazie poi va alle squadre che hanno giocato insieme a noi, ai volontari Aic che hanno permesso lo svolgimento della giornata e a tutte le persone che hanno partecipato e contribuito alla riuscita dell’evento».

Il ringraziamento della direzione sanitaria e di tutta l’équipe della Gastroenterologia per l’attenzione dell’Associazione è stata espressa dal Professor Fusaroli, che ha sottolineato «l’attenzione del reparto nei confronti delle persone con celiachia che necessitano di una diagnosi precoce e precisa e di punti di riferimento continuativi, che certamente l’Aic garantisce sul nostro territorio».

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *